lunedì , 27 Gennaio 2020
Home / Editoriale / OC compie dieci anni; tra difficoltà e soddisfazioni Noi ci siamo!

OC compie dieci anni; tra difficoltà e soddisfazioni Noi ci siamo!

Cari lettori,

è iniziato un nuovo anno. Gli anni passano così velocemente che siamo già arrivati al decimo di età senza quasi accorgercene. Quando abbiamo cominciato la nostra avventura, nessuno avrebbe scommesso sulla nostra longevità. Ma la nostra forza è stata ed è il gioco di squadra. Una squadra che si è andata formando nel corso degli anni ed ha dimostrato unità e coesione, che si è ampliata, arricchendosi di preziosi contributi. Non sono mancati momenti di scoramento né frizioni che sono stati superati grazie alla passione ed all’impegno civico che anima ognuno di noi e, sicuramente, anche grazie all’occhio benevolo di chi ci guarda da lassù: quello di mio padre Salvo, che è stata la vera molla che mi ha dato la spinta nell’avviare questa splendida avventura, che spero possa durare, grazie all’appoggio dei nostri “storici” sponsor e dei nuovi che vorranno arrivare, ancora tanti e tanti anni. Vorrei ringraziare uno ad uno tutti coloro che sacrificano il loro tempo per dedicarlo al nostro giornale, ma sarebbe un elenco lunghissimo che tedierebbe Voi lettori, per cui mi limito ad un “grazie” generale ma che viene veramente dal cuore! Motivi contingenti non ci hanno permesso di ringraziare Voi lettori nel primo numero dell’anno e di mettervi al corrente delle novità, grafiche e di contenuti, che da qui a poco interesseranno il nostro giornale. Rimediamo con il presente editoriale. Tra le novità ci sarà il ripristino del nostro sito web, posto in “manutenzione” per renderlo più fruibile e intuitivo, dove troverete tutti i numeri di OC, consultabili e scaricabili, oltre ad una serie di notizie e rubriche approfondite che per motivi di spazio non trovano, o trovano in maniera non esaustiva, collocazione nella versione cartacea di Osservatorio Cittadino. È già attiva, e molto seguita, la nostra pagina facebook (che vi invito a visitare lasciando un like che non fa mai male) che sarà ulteriormente arricchita di contenuti grazie a nuove collaborazioni (sempre e comunque volontarie e gratuite) con giovani e meno giovani che hanno sposato o sposeranno la nostra iniziativa. La veste grafica della nostra rivista sarà rivisitata per una maggiore linearità e leggibilità. Per quanto riguarda i contenuti cercheremo di fare del nostro meglio, ma i giudizi ed i riscontri dei lettori sono incoraggianti e ci spingono a continuare sulla strada intrapresa.

Prima di salutarvi vorrei parlare di due eventi che si svolgeranno quasi in contemporanea con la nostra presenza in edicola, e precisamente il 27 di gennaio: la prima edizione di ‘Aversa: Cultura-Sapori-Identità’ 2018’, evento itinerante di promozione enogastronomica, i cui organizzatori ci hanno voluti come partner e moderatori della Tavola rotonda sulle eccellenze e tipicità enogastronomiche, per cui rivolgiamo loro un sentito ringraziamento e La Giornata della memoria, che ricorre proprio sabato 27. Un momento di riflessione e di raccoglimento per ricordare e commemorare le vittime della shoah, per meditare e per rammentare una storia che ci riguarda da vicino e per cercare di evitare che la stessa si possa ripetere.

Il Direttore, Vincenzo Sagliocco

Chi è Margherita Sarno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *