Home / Ambiente e alimentazione / Caterino: “È in atto una vera rivoluzione del servizio di igiene urbana”

Caterino: “È in atto una vera rivoluzione del servizio di igiene urbana”

Tante le novità che aspettano i cittadini e che i cittadini si aspettano.
Abbiamo chiesto all’assessore Caterino di informare la cittadinanza circa la riorganizzazione del servizio di igiene urbana, dopo il passaggio della gestione dalla Senesi alla Tekra

NEL PROSSIMO NUMERO DI OC
porremo precise domande circa la qualità della raccolta differenziata, l’assenza di meccanismi premiali, la capacità del Comune di esercitare i necessari controlli sul conferimento dei rifiuti, dalla “pesata” in città fino alla consegna

“Dopo un primo periodo di ripristino del decoro urbano, stiamo lavorando – spiega l’assessore Caterino – al nuovo piano di gestione dei rifiuti che nei prossimi mesi andrà a regime. Puntiamo ad avviare al riciclo più del 50% dei materiali, con una raccolta differenziata che possa arrivare ad oltre il 70%. Con una nuova strategia del servizio e di gestione del ciclo integrato dei rifiuti Aversa diventerà una città virtuosa. Stiamo lavorando al nuovo progetto di riorganizzazione dei servizi per la città ed il nuovo piano di gestione del ciclo dei rifiuti che prevede un nuovo calendario di conferimento con una tipologia di rifiuto al giorno, contenitori con codice identificativo, isole ecologiche interrate monitorate, cestini stradali ed una serie di progetti di politiche ambientali. Il progetto prevede un piano di trasformazione dei servizi che, in maniera graduale e progressiva, coinvolgerà tutta la città entro l’anno. A questo si affianca una strategia di gestione dei rifiuti in linea con le più recenti disposizioni europee in materia ambientale. La nuova pianificazione ha come assunto di base la massima valorizzazione del riutilizzo e del recupero dei materiali. È in programma un centro di riuso dei rifiuti ingombranti che punterà a valorizzare e riutilizzare il prodotto portando inevitabilmente ad abbattere il fenomeno dell’abbandono e a produrre meno rifiuti. Si punterà ad una raccolta virtuosa con i contenitori intelligenti che potrà servire come base per eventuali sconti o agevolazioni tariffarie. A tal proposito, mi preme precisare che in sinergia con l’Assessore alle finanze, abbiamo inserito i bonus premi nel nuovo regolamento Tari che partiranno appena andremo a regime con tutti i servizi e saranno consegnati i contenitori “intelligenti”.
I cittadini devono essere stimolati a mettere in atto una raccolta differenziata corretta e a tal proposito partiremo presto con progetti di educazione ambientale, pandemia permettendo.
Abbiamo, inoltre, attuato strategie importanti per debellare il problema dell’abbandono grazie all’ampliamento del sistema di video sorveglianza e grazie al controllo continuo del territorio ad opera del Nucleo ambientale e delle guardie ambientali coordinate dal Comandante Guarino. Per debellare questo increscioso fenomeno, è stata lanciata l’iniziativa “svuota cantine”. L’iniziativa mira non solo a dare un servizio alla cittadinanza in attesa dell’adeguamento del centro di raccolta ma anche a eliminare il problema dell’abbandono selvaggio.  Stiamo lavorando al progetto di adeguamento e ampliamento del centro di raccolta di via Cappuccini dove sarà allestito il cantiere ed il centro di “riuso”. L’intento è quello di non riaprire il centro di raccolta di via Perugia in quanto ritenuto a mio avviso inadeguato perché situato nelle immediate vicinanze del centro abitato e dei lavoratori Asl”.

Daniela di Palma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *