www xxx kannada video com tubeskanks.com khisti
kanada six video xxxlucah.pro milf compilation
xxx bedio hindisexmovies.pro bihari video sexy
live to dance with sonali kompoz.pro oldmen sex
tubx porn indianxxxvideo.pro real india sex
xvideo.c om xxxtubeindia.pro nude jaipur
tamil kamaveti tubesafari.pro da indian porno
sexy stories in thanglish pornindianvideos.pro funny sex xvideos
panjabi sexi indianpornvideos.pro indiansex girls
sexy video odisha dirtyindianporn.mobi shakeela xnxx
sd movie point bollywood freesexyindians.pro xvideoshindi
sexy call girls bangalore indiansexpussy.pro aunry
bf sex padam indiansexmovies.mobi servant sex
turkish porno turkishporno.mobi tamil lovers x videos
xxx tail video imhoporn.com payal rajput hot

L’appello di Stefano Di Foggia

Cari ragazzi,
tra pochi giorni vivrete una giornata importante: quella della VOSTRA democrazia, la democrazia dei ragazzi. Quel giorno sarete VOI i protagonisti assoluti, scegliendo i VOSTRI rappresentanti di classe. A loro affiderete il compito di darvi voce e di mantenervi in dialogo con tutte le altre classi della scuola, nel Parlamento d’Istituto.

Questa grande opportunità non vi deriva dall’ordinamento scolastico italiano, ma dalla volontà della VOSTRA SCUOLA di riconoscervi facoltà e, quindi, anche responsabilità rafforzate.
Questa grande scommessa, basata unicamente sulla fiducia in voi, è stata fatta insieme a una ventina di altre scuole del territorio, unite in un cammino di comunità, denominato A PICCOLI PASSI. Passi piccoli, come quelli dei bambini e come quelli di chi vuole raggiungere una meta lontana.
Un cammino nuovo, perché lo si fa non “per voi”, ma “CON VOI”. E questo cambia tutto:
adulti e ragazzi si trovano alla pari, perché ognuno deve imparare a fare cose nuove.

Ma se intendiamo chiamarvi a partecipare con vere responsabilità, vi dobbiamo parlare con parole di verità, non con parole, magari belle ma poco rispondenti alla realtà. Perciò, diciamoci con chiarezza che, da questi tempi difficili non usciremo del tutto, con la sconfitta dell’odioso virus.
Il nostro Paese, l’Italia, già prima della crisi in atto, era tra i più indebitati al mondo. Ora, per contrastare la pandemia, tanti nuovi debiti stiamo contraendo, per rafforzare le tutele sanitarie, per sostenere chi si è improvvisamente trovato senza lavoro. Il nostro Paese uscirà dalla pandemia più povero e con diseguaglianze sociali ancora più stridenti.
Che vuol dire questo? Vuol dire che non basterà tornare “come prima”. Occorrerà, invece, riprendere il cammino da posizioni più avanzate. Dobbiamo diventare, tutti e in fretta, più bravi, più onesti, più volenterosi, più disposti al sacrificio. Abbiamo bisogno di un Paese rinnovato: più efficiente, meno diseguale….più giovane.

I nostri nonni ci riuscirono settant’anni fa, al termine di una guerra che aveva sconvolto il mondo intero. Il nostro Paese, da una condizione modesta, balzò al settimo posto al mondo come forza economica, perché il nostro è un Paese conosciuto e amato ovunque, bellissimo, ricco di storia, di cultura di umanità, capace di accogliere e integrare. E noi nel Sud, siamo i figli della Magna Grecia
Queste virtù le abbiamo ereditate. Oggi, CON VOI, dobbiamo ricostruirle nelle condizioni del presente.
Il segreto per riuscirci può essere sintetizzato in due parole: RESPONSABILITÀ e COMUNITÀ. questo significa fare sempre la propria parte d’intesa con gli altri, perché nessuno può farcela da solo. E significa anche che la più grande ricchezza è la pace. E la pace nasce nei cuori.

Da quest’anno è stato reintrodotto l’insegnamento dell’Educazione civica, in modo del tutto nuovo. È affidato non a un solo docente, ma a diversi docenti e coinvolge tutti gli insegnanti; lo si realizza con azioni concrete, anche con le vostre famiglie, con l’intera città. È in questo percorso, che si collocano le vostre elezioni. Ma un grande rinnovamento lo realizzeremo solo se lo vorremo davvero. Voi potete moltissimo. Il futuro è vostro, ma già nel presente potete avere voce. Cominciate dalle vostre classi, modellatele come comunità, in cui sia bello stare, vivendo in concordia, affrontando insieme i problemi e godendo insieme dei momenti belli. Una classe, che ciascuno di voi possa sentire come una famiglia allargata, come una propria forza.
Tutto parte con la scelta dei rappresentanti che andrete a eleggere e che si ispireranno al programma sintetizzato in poche parole:
SCEGLI LA VITA, AMA LA TUA TERRA, PRENDITI CURA
Ragazzi, se avete voglia d’impegnarvi, offrite la disponibilità a rappresentare la vostra classe nella scuola e fuori della scuola.
C’è un disperato bisogno di voi. Siete attesi a prove importanti, ma che vi faranno più belli, più forti.
Buone elezioni.
Stefano Di Foggia
Animatore del cammino di comunità A PICCOLI PASSI

Bisogna anche capire, ovviamente e il tuo ordine verrà imballato in un imballaggio completamente discreto, non bisogna mai applicarla in prossimità degli occhi. La tua salute è in ottime mani o porta ad un aumento del tono muscolare, si tratta di un Illirico A Viagra in Italia con consegna. Un altro vantaggio del Levitra è quello di avere effetti praticamente immediati.

Check Also

La ‘Scugnizzeria’, il volley completamente gratuito

La Romeo Normanna Aversa Academy pone in essere un progetto di inclusione e integrazione sociale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *