Home / In Primo Piano / Quattro nuovi sacerdoti per la diocesi di Aversa

Quattro nuovi sacerdoti per la diocesi di Aversa

IL 5 GIUGNO ORDINATI PRESBITERI DON CARMINE BARRA, DON ALESSANDRO GORETTI, DON EMANUELE PETRONE E DON ANTONIO NATALE

Redazione

Ieri sera, nella Cattedrale di San Paolo di Aversa, S.E. Mons. Angelo Spinillo ha presieduto il rito di ordinazione sacerdotale per quattro giovani diaconi: Carmine Barra di Cardito, Alessandro Goretti di Giugliano in Campania, Emanuele Petrone di Giugliano in Campania, Antonio Natale di Caivano.

I quattro novelli sacerdoti, che oggi celebreranno le loro “prime messe” nelle comunità di appartenenza, provengono dal “Versante napoletano” della Diocesi di Aversa; avevano ricevuto il grado del Diaconato lo scorso 31 ottobre – sempre nel Duomo di Aversa – e vanno così ad accrescere il numero ancora considerevole dei sacerdoti diocesani: 209.

In un momento storico che da decenni definiamo “di crisi delle vocazioni” la diocesi normanna continua a preparare, formare e sostenere nuovi sacerdoti che presto saranno i nuovi parroci, confessori, assistenti spirituali delle comunità locali. Il territorio a Nord di Napoli continua a farlo attraverso una sinergia tra uffici ed organismi che vede al centro il Seminario diocesano di Aversa – retto dal can. Stanislao Capone – ma che, nei vari momenti della formazione dei sacerdoti coinvolge l’operato della Commissione per l’idoneità all’Ordine sacro, il vicariato episcopale per il Clero e quello per la Liturgia, gli Istituti Superiori di Scienze Religiose, le Facoltà teologiche, fino ad arrivare all’Ufficio diocesano della Pastorale Vocazionale di mons. Stefano Rega.

Soltanto così, dopo un periodo di discernimento e formazione, don Carmine Barra, don Alessandro Goretti, don Emanuele Petrone e don Antonio Natale sono arrivati nel tardo pomeriggio del 5 giugno a ricevere “l’imposizione delle mani” da parte del nostro vescovo Angelo. È questo infatti il rito con il quale il vescovo – titolare del terzo e più alto grado dell’Ordine sacro – “comunica” il dono dello Spirito Santo per la santificazione interiore, l’impressione del carattere e l’abilitazione a compiere gli uffici propri dell’Ordine.

 

Check Also

Buona Pasqua a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *